Un insegnamento impartito da questo Maestro con semplicità e simpatia!

Ecco la traduzione per facilitare la visione del video:

“Possiamo meditare ovunque e in qualsiasi momento anche solo per tre secondi, per due secondi… si può meditare quando si cammina, quando si prende il caffè o il the, quando si è in riunione. Molte persone fraintendono la meditazione. Esse pensano che meditare voglia dire “non pensare a niente, concentrarsi!” … un po’ forzato.
Non possiamo bloccare i pensieri e le emozioni, in realtà noi abbiamo bisogno del pensiero e delle emozioni.Che tu ascolti o no la tua mente-scimmia, la questione rimane. Ciò che chiamo “mente-scimmia”… la mente, è un continuo chiacchierio, bla bla bla… la mente-scimmia ti sta dando un’opinione.
Che tu ascolti l’opinione o no è affar tuo, giusto? Quindi, ciò che facciamo attraverso la meditazione è fare amicizia con la mente-scimmia. Ma come si fa a fare amicizia?
Limitarsi a dargli una banana non funziona. Il metodo corretto è: dare un lavoro alla tua mente-scimmia.
Ma come dare un lavoro alla mente-scimmia? Un semplice esercizio alla meditazione è porre attenzione al respiro.
Così dici alla tua mente-scimmia: “ciao! Osserva il respiro”.
Allora la mente-scimmia risponde “ ah si, ottima idea!”. Ci possono essere un sacco di pensieri che emergono in sottofondo, ma niente paura, non c’è problema! Finché non dimentichi il tuo respiro, tutto è a posto. Non serve mettere troppa concentrazione, basta semplicemente porre attenzione al respiro. Anche solo per un inspiro, un espiro, perciò possiamo meditare ovunque e in qualsiasi momento.

 

 

Yuri Marino
Redazione Holystica

Commenti Facebook
Google+

Pin It on Pinterest

Share This