La musicoterapia per affrontare il disagio personale

Posted by on 13 Mag 2015 in Notizie | 0 comments

La musicoterapia per affrontare il disagio personale

La per affrontare il personale. Se siete appassionati di musica, ma vi siete limitati sempre ad ascoltarla, forse non vi sara’ facile comprendere la soddisfazione che si puo’ ottenere nel eseguirla. Il riuscir ad estrarre da uno strumento musicale una melodia e unirla ad altre, creare qualcosa che prima non c’era semplicemente mettendo in un determinato ordine una serie di note, e’ qualcosa che rasenta la magia.Terapeutico, emozionalmente coinvolgente ed appagante. Per molte persone ( alcuni poi diventati star internazionali ) è una forma di uscita da un disagio personale. E’ una produzione chimica benefica:produzione di immunoglobulina A (potenzia le difese immunitarie), vitalizzazione del sistema neurovegetativo, serotonina( determina il miglioramento dell’umore ), endorfina (riduce la percezione del dolore ), dopamina ( migliora l’attivita’ motoria ), c’è una attivazione del sistema nervoso ed abbiamo un miglioramento del senso cognitivo. Ma la musica è anche uno strumento utilizzato per migliorare lo stato di salute di quella parte della popolazione che soffre di disturbi degenerativi e che vive un disagio personale.

In questo articolo infatti citiamo due casi dove e’ stata usata ala musicoterapia per affrontare il disagio personale di anziani e persone in difficolta’. Alcuni anni fa un progetto di musicoterapia fu portato avanti in un istituto per malatti di ####, dove per recuperare la lontana memoria,venivano stimolati attraverso la musica ed i filmati di un idolo delle balere: l’orchestra Casadei. I risultati ottenuti furono davvero incoraggianti dato che l’uso dei farmaci calo’ con un conseguente stato di #### piu’ elevato. Ma un altro interessante lavoro viene portato avanti a Parma dall’AIAS , associazione italiana assistenza spastici, dove Annamaria Mancini, insegnante e responsabile del gruppo “Anni 60 e dintorni” ha radunato a se’ circa 11 persone con varie disabilita’ ( sindrome di down, difficolta’ motorie, autismo e ritardi mentali ). Secondo la dottoressa Avanzini, iscritta all’albo dei musicoterapeuti, la musicoterapia offre vantaggi per l’accrescimento dell’autostima ed il benessere relazionale. Potremmo aggiungere che migliora il senso del gruppo e dello stare insieme, in modo divertente e creativo oltre ad una condizione di benessere generale. Una vera miniorchestra con tanto di prove, esibizioni in esterno e due esibizioni all’anno nel teatro Toscanini.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi