Tangoterapia e benessere personale

Posted by on 6 Mag 2015 in Notizie | 0 comments

Tangoterapia e benessere personale

Il ballo è una delle forme piu’ antiche ed apprezzate di espressione che l’uomo utilizzi. Da sempre il movimento lo usiamo per rilasciare energie bloccate e stati emotivi inespressi. Il risultato è quello di sentirsi piu’ leggeri ed in sintonia con nostro essere. Chi frequenta sale da ballo, conosce bene quanto ballare possa giovare al proprio stato di salute fisica e non solo. Ballare mantiene lo spirito giovane ed il buon umore. Negli ultimi anni c’è stato un vivo interesse per il tango argentino, ballo proibito e sensuale per eccellenza, ma che giunse a noi gia’ nel 1913. Ma e’ dal 2008 che ha cominciato a diffondersi in Italia, grazie a Federico Trossero, psichiatra e psicoterapeuta nonche’ ballerino di tango, una particolare forma di terapia legata proprio al tango argentino, capace di regalare grandi emozioni. Si narra che il tango sia nato dall’incontro di due esigenze particolari: i gaucho argentini che andavano in citta’ e gli immigrati che cercavano conforto per la lontananza da quel paese natio che non avrebbero mai piu’ visto. In un abbraccio si potevano trovare conforto e calore umano.

L’abbraccio stretto dei ballerini, che raccoglie intimita’ e passione è una caratteristica del tango. L’incontro con l’altro, l’entrare nello spazio intimo del partner ed il permettere all’altro di ” violare ” il proprio spazio vitale, è qualcosa che puo’ mettere davvero in difficolta’ le prime volte. La tangoterapia non è quindi tanto una pratica ” da ballerini “, anzi, il tango è solo un pretesto. E’ piuttosto un gioco tra le parti, dove sensibilita’, consapevolezza del proprio corpo e della incontro-unione col partner, fidandosi di esso, lavorano insieme per sciogliere nodi emotivi e difficolta’. Gunter Kreutz, psicologo dell’università di Manchester, condusse alcuni studi sulle motivazioni dei ballerini. Dai risultati delle sue indagini  vide come la coppia di ballo, entrando in armonia con la musica e il ritmo del tango, vivesse in un flusso libero e continuo di emozioni. I movimenti che scorrono liberamente in un esperienza emozionante lasciano certamente il segno nel nostro intimo. Ed in queste condizioni di fluire, dove non esistono né stress né noia, il tango è risultato efficace anche in situazioni di mancanza di autostima, deficit cognitivi, gestione di coppia e dello stress, ed ancora disturbi psicosomatici e un valido aiuto anche nel trattamento di sindromi psichiatriche, stati depressivi o ansiosi e deficit cognitivi. Per chi ha avuto occasione di provarlo, il tango è un’esperienza indimenticabile, dove cuore corpo e passioni si fondono in un divenire di emozioni incredibili. Per gli altri, una esperienza da provare.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This