RADICAMENTO 

Radicamento: sei radicato/a?

Hai mai pensato a cosa sia veramente il radicamento?

Ne ho sempre sentito parlare in termini di radicamento con la Terra… e se fosse un concetto un po’ diverso?

Sono  stata spesso rimproverata di essere poco radicata nella Materia e di essere troppo persa con la testa nello Spirito.

Tutto sembra così duro e faticoso ancorati a Madre Terra, almeno per me!

Il corpo stesso può diventare una pesante zavorra quando non si ama la Materia, quando sembra un obbligato richiamo alla conservazione e sopravvivenza. Ogni passo, con questa visione, può diventare un pesante macigno da portare appresso e le sensazioni che il corpo ci rimanda potrebbero aggravare il nostro vivere.

Eppure la Terra nutre e sostiene proprio la materia che anche siamo.

La Materia, la Madre,  è l’aspetto amorevole e femminile di Dio, il Padre, Che invece nutre ed espande lo Spirito che anche siamo.

Materia e Spirito : due aspetti dell’unica infinita Vita. E’ possibile quindi scinderli? Sì, se li si considerano separati, ma poiché  di fatto sono un tutt’uno, la domanda è: è possibile viverli come un’unità?

La mia risposta è: sì, nel radicamento del qui ed ora. Pensieri, emozioni ed azioni sono strettamente collegati tra di loro e facilmente ci portano nel passato o nel futuro, deviandoci dal momento presente in cui il nostro potere personale è al massimo della sua intensità. Nel momento presente noi viviamo contemporaneamente il nostro aspetto Divino e Umano. Nel momento presente troviamo l’insight utile a risolvere qualche situazione  che ci sta assillando.

Quando non ci si sente in armonia, o ci si sente nervosi, emotivi, disorientati, o semplicemente pessimisti, chiedersi . “ Sono radicato?” sposterà il focus dal passato/ futuro al presente e ci consapevolizzerà riguardo al mancato radicamento.

Ecco quindi chiaro che non è il non dedicarsi alla terra, agli aspetti materici del nostro vivere quotidiano che ci priva del radicamento, ma è il dedicarci alle nostre quotidiane azioni proiettando il nostro focus , il nostro pensiero, fuori dal momento presente: la classica testa tra le nuvole!

Ritrovare la nostra centratura interiore significa quindi riposizionarci nel qui ed ora, nella comunione di Corpo e Spirito e continuare nei nostri lavori consapevoli di ciò che si sta compiendo.

Ci si  può alleggerire dalle emozioni destabilizzanti  rientrando in questo stato interiore di consapevolezza, respirando a pieni polmoni l’aria, pensando che stiamo respirando la Luce Creatrice di tutto e che con questo atto, tutto il sapere e conoscenza dell’Universo entrano in noi e risvegliano quella Scintilla Divina che siamo. Possiamo anche ritrovare il nostro equilibrio interiore facendo lavori con la terra, o connettendoci allo Spirito di Madre Terra. Possiamo immaginare che dai nostri piedi si formino radici che scendono fino al centro della Terra e dal nostro capo salga un canale che ci ancora al Cielo: in questo modo saremo pronti a ricevere le informazioni da entrambi i sensi.

Visto così, il radicamento mi piace proprio tanto: radicamento nel Corpo e nello Spirito contemporaneamente affinché ogni nostra situazione trovi soluzione ed espansione!!!

Ecco che per facilitarti il radicamento affinché da esso tu ne possa trarre i massimi benefici, scrivo un elenco di download o sensazioni, feelings nel ThetaHealing®, la tecnica che io insegno e utilizzo nella mia quotidianità.

Se ti piacciono e li vuoi anche in te, semplicemente dopo averli letti dì: “Sì ” ad alta voce e sii certo/a dell’infusione di queste energie potenzianti.

DOWNLOAD: 

  • vuoi sapere la definizione della Sorgente di : Radicamento?
  • vuoi sapere come ci si sente ad essere radicati contemporaneamente nel tuo corpo e nel tuo Spirito e trovare le soluzioni che stai cercando per sbloccare le tue situazioni, fare il passo successivo ed espanderle?
  • vuoi sapere che sei capace di fare tutto ciò in totale sicurezza?
  • vuoi sapere cosa si prova veramente ad amare la terra, la materia ed il tuo corpo così come ami Dio e viceversa?

Bene, se ti sono piaciuti e li senti utili per te, di SI’ e respira profondamente

 

 

 

Tu sei un Atomo Divino dell’infinito corpo della Sorgente: Namasté!

Roberta Albé

Pin It on Pinterest

Share This